17 piante d'appartamento che sono velenose per i gatti

Se ti sei mai sentito male per una pianta d'appartamento quando il tuo gatto l'ha danneggiata, sappi che le piante possono resistere. Infatti, c'è un numero straordinario di piante d'appartamento che sono velenose per i gatti. Questo post ti mostrerà alcune delle varietà più comuni che potresti voler evitare se vuoi che le tue piante coesistano pacificamente con i tuoi amici felini.

L'ASPCA ha un sito molto più esteso elenco di piante che sono tossiche per i gatti. Quella lista è servita come fonte di informazioni sui segni clinici dell'ingestione. Vi incoraggiamo a fare riferimento ad esso se siete interessati ad imparare quali piante evitare nel vostro giardino esterno, anche.

L'ASPCA avverte, come facciamo noi, che se pensate che il vostro gatto possa aver mangiato una qualsiasi parte di una di queste piante, non importa quanto piccolo sia il morso, dovreste contattare immediatamente il vostro veterinario. Se non trattato, l'avvelenamento spesso peggiora. Prima si agisce, meglio è.

Piante comuni che sono velenose per i gatti


Queste comuni piante domestiche sono tutte tossiche per i gatti in vari gradi. La loro tossicità dipende da una serie di fattori, tra cui quanto è grande il tuo gatto, qualsiasi condizione di salute sottostante che ha, così come quanto il gatto ha mangiato. In caso di dubbio, non correre rischi: chiama il tuo veterinario.

Aloe (Aloe vera)

Il gel di questa pianta è sicuro da consumare, ma lo strato di lattice bianco della pianta no. I segni di ingestione includono vomito, diarrea, crampi addominali, anoressia e letargia. I sintomi potrebbero essere lievi, a seconda della quantità consumata.

Amaryllis (Amaryllis spp.)

Mentre i bulbi sono la parte più tossica di questa pianta, anche i gambi e i fiori sono velenosi.

Se il tuo gatto ingerisce amaryllispotrebbero sperimentare bava, vomito, diarrea, dolore addominale, depressione, anoressia, tremori e convulsioni.

Azalea (Rhododendron spp.)

L'azalea può essere bella, ma tutte le sue parti sono tossiche e il tuo gatto non avrà bisogno di mangiarne molta per avere problemi. I segni di avvelenamento da azalea includono vomito e diarrea, debolezza, letargia, tremori, ritmi cardiaci anomali e persino insufficienza cardiaca.

Begonia (Begonia spp.)

Le begonie sono tra le piante meno velenose di questa lista, ma qualsiasi gatto che le ingerisca dovrebbe comunque essere visitato da un veterinario. I segni clinici di tossicità includono bava, arrossamento e irritazione della bocca, anoressia e vomito. In grandi quantità, può portare all'insufficienza epatica. Le radici sono la parte più tossica.

Ciclamino (Cyclamen spp.)

Tutte le parti di questa bella pianta sono tossiche, anche se le radici lo sono particolarmente. I gatti che ingeriscono il ciclamino possono avere bava, vomito e diarrea. Se ingerito in grandi quantità, potrebbero verificarsi convulsioni e insufficienza cardiaca.

Dumbcane (Dieffenbachia)

Le foglie e i gambi di dumbcane sono entrambi velenosi. Sono anche estremamente amari, il che si spera sia sufficiente a dissuadere il vostro gatto dal mangiarli. Osserva il tuo amico felino per la bava, l'irritazione della bocca, la difficoltà a deglutire e il vomito.

Orecchio d'elefante (entrambi Caladium hortulanum e Alocasia)

Le foglie e gli steli delle piante di orecchio d'elefante sono la parte più tossica. I segni di avvelenamento includono gonfiore, dolore o irritazione della bocca, bava, difficoltà di deglutizione e vomito. Queste piante possono anche causare irritazione della pelle al contatto.

Edera inglese (Hedera helix)

edera - 17 piante d'appartamento che sono velenose per i gatti

Le piante di edera sono moderatamente tossiche, specialmente le foglie. L'ingestione di edera può portare a bava, vomito e diarrea e dolori addominali.

Giada (Crassula argentea)

La giada è molto velenosa per i gatti. La più alta concentrazione di tossine si trova nelle foglie. I segni di avvelenamento includono vomito, depressione, letargia e incoordinazione. Il tuo gatto potrebbe apparire come se fosse ubriaco, il che non sarà così carino come sembra.

Kalanchoe (Kalanchoe spp.)

Tutte le parti di questa pianta sono tossiche e possono causare problemi gastrointestinali. L'ingestione di kalanchoe può portare a vomito, diarrea e, se il gatto ne mangia abbastanza, aritmie cardiache e convulsioni.

Oleandro (Nerium oleander)

L'oleandro è così tossico che anche l'acqua in un vaso di fiori di oleandro tagliati può causare reazioni se viene consumata. Inutile dire che nessuna parte di esso è sicura da mangiare. I segni di avvelenamento da oleandro includono bava, diarrea, dolore addominale, depressione e morte.

Giglio della pace (Spathiphyllum)

I gigli della pace sono un'altra pianta altamente tossica e possono compromettere la funzione renale del gatto anche in piccole quantità. Attenzione a sbavature, difficoltà di deglutizione, estrema irritazione della bocca, vomito, mancanza di appetito e depressione.

Pothos (Epipremnum aureum)

Sia le foglie che gli steli della pianta del pothos sono tossici. I segni di ingestione di pothos includono irritazione e bruciore della bocca, bava, difficoltà di deglutizione e vomito. Anche se in genere non è pericoloso per la vita, l'avvelenamento da pothos può essere molto doloroso.

Palme Sago (Cycas revoluta)

Le palme Sago sono molto velenose, e anche piccole quantità di esse possono portare a danni al fegato. Tutte le parti sono tossiche. I segni dell'ingestione di sago includono vomito e diarrea (entrambi possono essere sanguinolenti), aumento della sete, lividi, feci scure, ittero, insufficienza epatica e morte.

Pianta serpente (Sansevieria trifasciata)

Questa pianta è sul lato più mite del veleno, il che non la rende comunque fantastica. L'ingestione delle foglie di piante di serpente può portare a nausea, vomito e diarrea.

Fabbrica di formaggio svizzero (Monstera deliciosa)

Tutti amiamo questa pianta per le sue foglie, ma queste foglie sono molto tossiche per i gatti, così come i gambi. Se pensate che il vostro gatto ne abbia consumato un po', cercate segni di dolore, gonfiore e irritazione della bocca, bava, difficoltà di deglutizione e vomito.

Fico piangente (Ficus benjamina)

Le foglie, la linfa e i frutti del fico sono tutti velenosi. L'ingestione di uno di questi può causare irritazione della pelle e disturbi gastrointestinali. Anche il contatto con la pelle può causare irritazione.

Alcune piante stagionali che sono velenose per i gatti


Oltre a tutte le piante normali che fanno male al tuo gatto, anche molte piante stagionali possono rappresentare un pericolo.

È meraviglioso portare un po' di verde festivo all'interno durante la stagione delle vacanze. Sfortunatamente, gran parte del verde che usiamo tradizionalmente per festeggiare è tossico per i gatti. Questo include agrifoglio, edera, pino, stelle di Natale, eucalipto e vischio.

In primavera, fai attenzione a crochi, narcisi e giacinti. Tieni anche i gigli (sia i gigli di Pasqua che quelli asiatici) fuori dalla portata del tuo gatto.

Infatti, con tutte le piante che sono dannose per i gatti, potrebbe essere più sicuro scorrere fino in fondo alla lista di piante dell'ASPCA per trovare alcune opzioni non tossiche.

Immagine caratteristica: cottonbro; Immagine 1: Brett Sayles

La guida dei fioristi