Come diventare fiorista

Lavorare come fiorista significa lavorare con i fiori e le persone. Se hai una passione per entrambi, è fantastico! Ma non è tutto quello che ti serve. Floristeria richiede lunghe ore, un duro lavoro fisico e uno stomaco forte per vivere gli alti e bassi del picco e i tempi lenti.

Prima di tutto, fermatevi e fatevi qualche domanda


Come per ogni nuova impresa, un buon primo passo è quello di valutare le proprie esigenze prima di buttarsi in qualcosa. Quanto siete interessati al florilegio? È qualcosa che vuoi fare per una carriera, a tempo parziale o temporanea? Preferisci imparare a scuola o sul lavoro? Quanto sei disposto a spendere per la tua formazione?

Rispondere a queste domande vi aiuterà a capire il modo migliore per acquisire esperienza nel settore e quanto siete impegnati. A questo punto vale anche la pena di chiedersi se vi piace l'idea di lavorare in proprio o meno, dato che il fiorista è piccolo piccola impresa.

Si stima che un negozio di fioristi su quattro nel Regno Unito non abbia dipendenti. Considerando questa statistica, sarà più difficile trovare un lavoro come fiorista che con altre occupazioni, il che significa anche che se sei un tipo imprenditoriale sarai adatto a questa occupazione.

Come fare esperienza


Dopo esservi posti queste domande, è una buona idea fare altrettanto ricerca come si può, leggendo del mestiere e parlando con i fioristi del loro lavoro. Se si ha la possibilità di lavorare all'ombra, ancora meglio, come si arriva a vedere veramente cosa vuol dire lavorare come fiorista.

Per acquisire le conoscenze e l'esperienza necessarie per diventare un fiorista si può andare a scuola o imparare sul lavoro. Se si segue la strada della scuola, si può cercare un'istituzione specializzata solo in fiorai, sia una scuola per fioristi che un college o una scuola di orticoltura che offre corsi di fiorai. Se si segue la via dell'addestramento sul lavoro, sarà necessario iniziare a fare le cose di base come spazzare i pavimenti. Col tempo si acquisirà esperienza.

Se lo chiedete a qualsiasi imprenditore, è meglio imparare un mestiere a spese di qualcun altro che da soli. Quindi, anche se hai frequentato la scuola per fiorai e hai il diploma in mano, è una mossa saggia quella di lavorare per qualcun altro per un paio d'anni, anche se questo significa una paga bassa e un lavoro noioso.

L'avvio di un proprio negozio di fiori richiede grande perseveranza e forza di volontà per realizzare il sogno. Una volta fatto questo, avrete la flessibilità e la libertà che il lavoro autonomo vi offre, ma dovrete anche essere in grado di gestire lavoro duro, si confrontano con la concorrenza e hanno la flessibilità necessaria per far fronte alle esigenze in costante evoluzione dei clienti e del business.

Ci sono alcune idee da sviluppare prima di prendere la decisione di diventare fiorista. Leggete il resto di questa guida per avere maggiori informazioni sul fiorista e su cosa serve per diventare fiorista.

Immagine caratteristica: Pexels; Immagine 1: Paulina Kozlowska (Creative Commons BY)

Lascia un commento

La guida dei fioristi