Come avviare un negozio di fiori

È facile stare seduti tutto il giorno a sognare ad occhi aperti di aprire il proprio negozio di fiori, ma in realtà farlo è un'altra storia. Avviare un'attività in proprio è un grande passo con grandi responsabilità e rischi, ma porta anche grandi opportunità e soddisfazione sul lavoro.

Gli studi hanno dimostrato che i lavoratori che si rendono conto che i più stressati sul lavoro sono quelli che mancano di controllo nel loro lavoro. La libertà è quel fattore magico di cui gli imprenditori hanno bisogno per avere successo da soli.

Quindi, se siete pronti a lavorare sodo, a impegnarvi in qualcosa che vi sta a cuore e a perseverare nelle sfide, questa mini-guida vi darà alcuni punti su come avviare un negozio di fiori tutto vostro.

Primi passi


Prima di investire il vostro tempo e il vostro denaro, volete essere sicuri che il fiorista sia la carriera che fa per voi. Leggi il nostro articolo "Il fioristerio è giusto per me?" per avere un'idea generale se sei adatto al lavoro. Se volete aprire un negozio di fiori per conto vostro, ma non siete sicuri che questa sia la decisione giusta per voi, ecco alcune domande da porvi:

Hai lavorato abbastanza a lungo nel settore della floricoltura per sapere se è qualcosa che ti piacerebbe fare a lungo termine?

Quanto siete adatti a fare questo lavoro, giorno dopo giorno?

Avete abbastanza esperienza e competenze per gestire con successo il vostro business dei fiori?

In caso contrario, potete dedicare un po' di tempo a lavorare sui soldi di qualcun altro e/o seguire dei corsi di floristeria per acquisire maggiori competenze pratiche nel campo della floristeria?

E per quanto riguarda le competenze aziendali... sentite di avere abbastanza conoscenze per gestire il lavoro?

Il lavoro autonomo richiede di indossare un sacco di cappelli diversi. Sei in grado di imparare velocemente o puoi seguire dei corsi per imparare ciò che devi imparare?

Avete abbastanza fondi per avviare correttamente la vostra attività, gestirla nei primi anni difficili e sostenervi da soli?

Che tipo di negozio di fiori vuoi aprire? Negozio al dettaglio in vetrina? Negozio online? Fornitore all'ingrosso di altri fioristi?

Vuoi specializzarti in fiori? Forniture per fioristi? Volete offrire fiori in aggiunta ad altri prodotti?

Se doveste scegliere un negozio online, vi mancherebbe l'interazione da persona a persona?

Avete abbastanza abilità tecniche e pazienza con i computer per gestire un negozio online?

Conoscere le risposte a queste domande di base può aiutarvi a capire se siete pronti ad avviare un negozio e darvi qualche idea sulla direzione che volete prendere.

Una volta che avete risposto ad alcune domande personali per determinare se avviare un negozio di fiori è quello giusto per voi, dovete capire quanto mercato c'è per un negozio di fiori. A questo punto, è una buona idea sviluppare un business plan. Se non avete mai scritto un business plan prima d'ora, leggete il documento della Small Business Association consigli per la creazione di un business plan.

Ricerche di mercato

Cominciate a chiedervi dove vorreste aprirvi. Poi fai una ricerca di mercato che rifletta il tipo di attività di fiorista che vuoi aprire. Speri di avere un negozio di mattoni e malta di successo che si affidi principalmente al walk-in business? Scoprite quanti potenziali clienti ci sarebbero nella vostra zona e quanto spenderebbero per i fiori. Avete intenzione di rendere i servizi online una parte importante della vostra attività? Ampliate il vostro raggio d'azione a tutta la vostra area di consegna.

È possibile fare ricerche di mercato sondando le persone del quartiere per scoprire quanto spesso comprano i fiori, quanto spendono di solito e per quali occasioni comprano solitamente i fiori.

Si può chiedere in giro semplicemente fermando la gente per strada e sondando le persone. Oppure potete utilizzare i siti dei social media e i forum di discussione per porre domande alle persone della vostra zona e per sollecitare i partecipanti a un sondaggio più formale, dove potrete raccogliere informazioni più dettagliate.

I sondaggi sono abbastanza facili da mettere insieme su Google Forms o Survey Monkey (o uno qualsiasi degli innumerevoli altri strumenti di sondaggio). Il trucco è far sì che le persone li completino. Tienili brevi, mantieni chiaro lo scopo, offri incentivi se puoi e sii trasparente su come il sondaggio aiuterà i partecipanti.

I focus group e le interviste sono strumenti standard di ricerca di mercato, ma potrebbero essere difficili da ottenere se si è appena agli inizi. Fate invece una ricerca sulla concorrenza. Entrate nelle loro mailing list e raccogliete quante più informazioni disponibili al pubblico possibile per sapere cosa funziona per loro e con cosa hanno difficoltà.

Se volete passare questo compito completamente e avete un po' di soldi da investire in questa fase, potreste anche assumere una società di ricerche di mercato.

Concorso

Non si deve pensare solo ai clienti, ma anche alla concorrenza. Con il proliferare degli acquisti online, la concorrenza è aumentata in modo drammatico. Pensate a come il vostro negozio può competere, differenziarsi e fornire servizi ai clienti.

Che si tratti di regalare un fiore a tutti i clienti che entrano nel negozio o di ospitare corsi di floricoltura per costruire un rapporto, aggiungendo quel tocco personale e costruendo connessioni faccia a faccia con i clienti è spesso sufficiente per costruire clienti abituali.

Quanti negozi che vendono fiori ci sono nel vostro mercato di destinazione? Che tipo di negozi sono? Negozi di fioristi al dettaglio, negozi di alimentari, grandi magazzini di scatole? Ora torna alla tua ricerca di mercato. Come fa la maggior parte delle persone del tuo mercato di destinazione a comprare fiori? La vostra concorrenza soddisfa già il mercato o c'è spazio per voi per avere successo? Leggete le recensioni dei servizi della concorrenza per trovare i posti dove potete soddisfare un bisogno o fare le cose meglio.

Trova il tuo vantaggio competitivo

Investopedia definisce il vantaggio competitivo come: "un vantaggio che un'impresa ha rispetto ai suoi concorrenti, che le permette di generare maggiori vendite o margini e/o di conservare un maggior numero di clienti rispetto alla concorrenza. Ci possono essere molti tipi di vantaggi competitivi, tra cui la struttura dei costi dell'azienda, l'offerta di prodotti, la rete di distribuzione e l'assistenza clienti".

Per capire il vostro vantaggio competitivo è una buona idea fare un Analisi SWOT. Quali sono i punti di forza, i punti deboli, le opportunità e le minacce per la vostra azienda. Le prime domande da porsi per ognuna di queste quattro aree sono buone:

Punti di forza: quali caratteristiche avrà la vostra azienda che le daranno un vantaggio rispetto ad altre nel vostro mercato (ad esempio, vi specializzerete in un particolare tipo di fiore o avrete una forte presenza online?)

Punti di debolezza: quali sono le caratteristiche del vostro business plan che potrebbero metterlo in una posizione di svantaggio rispetto ad altri nel vostro mercato (ad es. una cattiva posizione, una piccola selezione di prodotti tra cui scegliere).

Opportunità: c'è qualcosa che la vostra azienda può sfruttare a suo vantaggio (ad esempio, il governo ha appena annunciato nuove sovvenzioni per le piccole imprese, i concorrenti locali non hanno una forte presenza online).

Minacce: vi viene in mente qualcosa che potrebbe causare problemi alla vostra azienda (ad esempio la crescente concorrenza online, persone che comprano meno fiori a causa di una scarsa economia).

Se volete fare un ulteriore brainstorming, ecco un link a una serie completa di domande SWOT potete chiedere a voi stessi.

Per iniziare


Posizione, Posizione, Posizione

Più traffico pedonale si ha passando il vostro negozio, più affari otterrete, quindi consideratelo come un'esplorazione del miglior posto possibile. Osservate gli schemi del traffico in ciascuna delle località proposte per determinare il volume di traffico e i tempi in cui le persone tendono a passare. Assicuratevi di prendere in considerazione il parcheggio e la facilità di accesso quando guardate i luoghi.

Se lavorate nel settore della floricoltura, potreste incontrare un proprietario che vuole andare in pensione e vendere la propria attività, il che potrebbe farvi risparmiare molto tempo e fatica a costruire clienti, trovare una sede, acquistare prodotti e assumere personale.

Forse volete gestire la vostra attività da casa o semplicemente avviarla da casa con un piano di trasloco una volta che ne avete la possibilità. Questo ridurrà sicuramente i costi e sta diventando un'opzione sempre più popolare man mano che diminuiscono le piccole entrate dei fioristi. Se avete intenzione di iniziare da casa, dedicate un'area della vostra casa all'attività. I fiori sono disordinati ed è una buona idea tenerli separati dal vostro spazio abitativo.

Un'altra opzione è quella di iniziare con una bancarella del mercato, o con una postazione mobile come un camion, per costruire la vostra attività prima di trasferirvi in una postazione di mattoni e malta. Iniziare lentamente e costruire è una decisione saggia che funziona bene per molte persone. In ogni caso, cercate di bilanciare i costi della location con lo spazio disponibile. Volete abbastanza spazio per espandere e crescere se decidete di offrire più prodotti o servizi, ma non volete pagare per uno spazio vuoto che non vi serve.

Fiscalità e licenze

E' ora di smettere di annusare le rose. Ecco che arriva la roba non divertente, ma davvero importante. Registrate la vostra attività presso le agenzie governative competenti e scoprite di quali licenze avete bisogno per gestire la vostra attività. Visitate l'ufficio locale della vostra piccola impresa per una guida gratuita in questa fase del processo e per qualche buon consiglio su altre questioni relative all'avvio di un'attività.

Considerate la possibilità di assumere un commercialista per avviare la vostra attività nel modo giusto. Dovrete prendere una serie di decisioni su come gestire la vostra attività (ad esempio, la costituzione o la ditta individuale) e contabilizzare le tasse e le detrazioni, ed è più facile impostare tutto questo in modo corretto piuttosto che dover tornare indietro e fare dei cambiamenti.

Assicurazione

Fatevi raccomandare da un familiare o da un amico un buon agente assicurativo e decidete come volete assicurare la vostra attività e, se consegnate fiori, il vostro veicolo. Cercate di trovare un agente assicurativo che abbia familiarità con il settore floreale e con i tipi di problemi di responsabilità civile che possono sorgere (ad esempio, se i fornitori forniscono il tipo di fiori sbagliato o i fiori si rovinano subito prima di un evento).

Trova un buon fornitore

Come accennato nella sezione dedicata alle assicurazioni, non volete incorrere nel problema di essere citati in giudizio solo perché il vostro fornitore ha fornito il tipo di fiori sbagliato. Anche se questo è uno scenario atipicamente negativo, trovare buoni fornitori in grado di fornirvi prodotti di qualità a prezzi competitivi è una parte importante del fare bene nel settore floristico. Per essere il più efficiente possibile, cercate fornitori che vi forniscano piccole quantità in modo da non sprecare le scorte.

Per trovare fornitori di alta qualità, chiedete in giro. Scoprite chi sono i vostri concorrenti e cosa gli piace di loro. Parlate con i venditori dei mercati dei fiori per sapere cosa possono fornire e se possono consigliarvi qualcuno se non possono fornirvi qualcosa di cui avete bisogno. Soprattutto, lavorate attivamente per costruire un buon rapporto fin dall'inizio. Semplificate le transazioni con i fornitori con cui volete lavorare e assicuratevi di ringraziarli e di dare loro una buona pubblicità quando fanno un ottimo lavoro.

Effettuare i primi acquisti

All'inizio dovrete fare una serie di grandi acquisti per mettervi in moto, acquisti come casse frigorifere, contenitori e possibilmente un furgone per le consegne, oltre a tante piccole cose come nastri, nastro adesivo floreale e biglietti. Siate saggi con i vostri investimenti e acquistate solo ciò di cui avete realmente bisogno fino a quando non saprete cosa si venderà. Come per ogni grande acquisto, dedicate una buona quantità di tempo alla ricerca della migliore decisione d'acquisto. Lo shopping online rende la ricerca dei prodotti molto più facile e veloce.

Budget

Pensate a tutti i vostri acquisti mensili di prodotti e alle spese (affitto, elettricità per alimentare le casse frigorifere, forniture, stipendi, ecc. Puntate ad avere almeno qualche mese di risparmio in banca per coprire queste spese nel caso in cui i vostri guadagni non siano in grado di coprirle. Più risparmi avrete accumulato prima del lancio, meglio sarà, e più rilassato.

Se non avete mai fatto un budget prima d'ora, ci sono molte risorse disponibili online per aiutarvi, come The Balance's breve introduzione ai bilanci o di Gusto nuovo modello di budget aziendale.

Personale

Se stai assumendo personale, è una buona idea assumere part-time all'inizio per una maggiore flessibilità, scrive i proprietari di Floranextche sono nel settore dei fiori dal 1969. Aggiungono anche che "i designer esperti richiederanno uno stipendio più alto di quello di un operaio di General Shop". Programmare i designer abbastanza ore per riempire gli ordini e creare alcuni disegni per la vetrina e poi lasciare che l'aiuto generale se ne occupi".

Impostazione del negozio

Qui potete dare al vostro cervello un po' di riposo e far muovere i muscoli. Se avete un negozio fisico o una bancarella, prendetevi il tempo di pianificare come vorreste che tutto fosse esposto, in modo che i clienti possano vedere tutto e accedere facilmente a tutto. Poi acquistate il vostro inventario e sistemate tutto.

Impostate il vostro telefono aziendale con la segreteria telefonica e registrate un messaggio di saluto professionale. Potete anche inoltrare le chiamate al vostro cellulare o noleggiare i servizi di una segreteria telefonica per prendere i messaggi e farveli recapitare all'arrivo.

Marketing


Biglietti da visita e altro materiale di marketing

Cercate online qualche buon affare. Se sai come fare un progetto grafico da solo puoi mettere insieme una bella carta, altrimenti puoi assumere un designer o andare con un modello di base per la tua carta. Potete anche visitare una tipografia locale per farvi fare entrambe le cose. Se avete bisogno di segnaletica, carta intestata e altro materiale di marketing per la vostra attività, potete farli fare anche qui.

Ricordate che siete in un'attività artistica, quindi i vostri materiali di marketing dovrebbero essere professionali e belli e dovrebbero dire qualcosa sui tipi di stili e disegni che ci si potrebbe aspettare nel vostro negozio. Se i vostri disegni sono ultramoderni, i vostri materiali di marketing dovrebbero condividere questa estetica.

Costruire un sito web

Costruire un sito web forte è un passo essenziale al giorno d'oggi per commercializzare se stessi. Se sapete come usare bene Internet e vi sentite a vostro agio nel progettare un sito web, potete facilmente progettare siti web dall'aspetto piacevole utilizzando strumenti intuitivi come Weebly o WordPress. Ma se hai il budget per assumere un web designer professionista, fai pure.

Se i libri vengono giudicati in base alla loro copertina, i siti web vengono giudicati entro microsecondi dall'atterraggio sulla homepage. Quindi, avere un design sorprendente e un'interfaccia facile da navigare è la chiave per attrarre i visitatori e tenerli sul loro sito.

Procuratevi un web host affidabile e affidabile. Questo sito web funziona su Bluehostche ha dimostrato di essere affidabile, facile da usare e conveniente. Oppure si può prendere in considerazione l'idea di rivolgersi ad un fornitore che si rivolge specificamente alle aziende di fioristi, come Floranext.

Promuovi il tuo sito web

Creare un blog è un buon modo per iniziare a promuovere te stesso, perché più pagine hai scritto sul tuo sito, più opportunità la gente ha di atterrare sul tuo sito attraverso le ricerche sul web.

Collega il feed RSS del tuo sito alle reti di syndication in modo che gli articoli del tuo blog vengano distribuiti ad altre fonti. Per fare questo passo è sufficiente fare una ricerca sulle reti di syndication e inviarli. Tutto il resto è automatizzato, quindi ogni volta che pubblichi un articolo viene automaticamente inviato a queste reti via RSS.

Promuovi il tuo sito su Google Places e directory come le Pagine Gialle, la Camera di Commercio, le associazioni floreali e le associazioni imprenditoriali locali.

In generale, si desidera creare dei link al proprio sito web per contribuire a promuoverlo. Alcune altre idee di promozione per fare questo includono: contatti con altri blog e scambio di articoli, commenti su articoli e costruzione di infografie. Se riuscite a dare alle persone informazioni utili che le aiutano, questo è molto utile per costruire il vostro marchio.

Costruisci la tua presenza online

Purtroppo, la costruzione e la promozione del vostro sito web non è abbastanza al giorno d'oggi, con i numerosi social network disponibili. Entrate in quelli principali come Facebook, Twitter e Google+.

Se hai un blog puoi impostare questi siti per pubblicare automaticamente i frammenti dei tuoi articoli, risparmiandoti un po' di lavoro. Ci vuole un bel po' di sforzo per creare un vero e proprio seguito su questi siti, ma una volta fatto, è uno strumento meraviglioso da avere a disposizione, in quanto si può sparare un post veloce e far vedere il proprio messaggio a molte persone.

Il vantaggio di avere un negozio di mattoni e mortai è che si interagisce con i clienti e si può chiedere loro l'indirizzo e-mail. Avere una lista di email è essenziale per contattare i clienti ogni volta che si verificano vendite o altre promozioni. Non sostituite la vostra lista di social media con una vera e propria mailing list, in quanto non possedete la vostra pagina Facebook o Twitter e possono essere disabilitate in qualsiasi momento senza preavviso.

Impostare l'E-commerce

Ci sono alcuni percorsi che si possono fare qui. Si può scegliere di prendere la strada più facile e passare attraverso un'azienda specializzata in soluzioni per il settore della floricoltura come Floranext, impostarla da soli o affidare il lavoro a un freelance. Anche se è un po' più impegnativo della costruzione di un semplice sito web, progettare il vostro sito per prendere gli ordini è comunque possibile farlo da soli.

Per costruire la fiducia dei visitatori in modo che possano consegnare la loro carta di credito ed effettuare vendite sul vostro sito web, utilizzate un gateway di elaborazione dei pagamenti affidabile che addebiti spese di elaborazione abbastanza basse. Authorize.net, Verisign e PayPal sono alcune opzioni tra cui scegliere (leggi questa recensione).

Le più popolari piattaforme di e-commerce tra cui scegliere sono Magento, osCommerce e OpenCart (leggi questa recensione per saperne di più). Se non sapete come creare un sito di e-commerce da soli, affidate il lavoro a un web designer. Upwork è un buon posto per cercare dei freelancer.

Pubblicità

Pensate a quello che i vostri clienti leggono e guardano, poi tirate fuori gli annunci su quei media. Le riviste di matrimonio sono un buon esempio di pubblicità mirata per il vostro mercato.

In particolare, se vendete prodotti del vostro negozio, avviare una campagna "cost-per-click" (CPC) attraverso Google Adsense è una buona idea, poiché si rivolge a bulbi oculari specificamente interessati all'acquisto di fiori (lo fa perché abbina gli annunci alle parole chiave che si trovano nel testo dei siti web). E si paga solo per click, il che significa che si spende solo per chi è veramente interessato a te.

Rete

Partecipate ad eventi di business networking per mettervi in contatto con altri uomini d'affari locali, in particolare con coloro che vendono prodotti complementari ai vostri, come le pompe funebri e gli organizzatori di matrimoni. Cerca online o chiedi alla tua Camera di Commercio locale per avere qualche suggerimento.

Raggiungi gli altri fioristi localiAnche. Solo perché sei in competizione non significa che non puoi sviluppare rapporti di lavoro amichevoli. Infatti, questi rapporti di lavoro possono finire per essere reciprocamente vantaggiosi.

Credito d'immagine: Pixabay

Lascia un commento

La guida dei fioristi